Donne che camminano inssieme

Siete pronti per una mia visione lucida sugli eventi gastronomici?
Allacciatevi le cinture: Molto marketing e tanto glamour.
Adoro il glamour, ma in un mondo in cui avere cibo è un privilegio, come ripeto di continuo a volte suona cafone.
Mentre i matti rincorrono i misteri del mondo, i gastrofigheti, infischiandosene dei misteri, imparano a memoria le lodi ai giusti brand, ripetendole all’infinito, finché le lodi, come virus si diffondono, diventando la verità professa dai paganti del food-world-exhibition: i brand che sponsorizzano il tutto.
Gli eventi si auto alimentano di cibo postato, come food-ostentazione dai food-scribacchini. Celebrano il denaro, più che la cultura.
Cibo è non solo alimento, ma è anche cultura, politica e tante cose che con la ostentazione non c’entrano nulla.
La storia di un popolo passa anche attraverso una pietanza.
Nel mondo gastronomico patinato, le donne (sempre in minoranza) girano come criceti, sodisfatti dell’accettazione, ma spesso lontane dall’assumere ruoli decisivi e lasciare il segno indelebile della propria presenza.
Nella nostra società, il ruolo della donna è di consumatrice compulsiva, di competitività con le altre donne, di inadeguatezza fra i maschi e tante altre cose che compongono la politica del mantenerci ai nostri dovuti posti.
Ora immaginatevi come sarebbe liberatorio per il pianeta, se le donne fossero impoderate a livelli mai visti prima. Se assumessero i loro posti: promuovendo cultura e generando trasformazioni sociali.

Continuate pure a immaginare, ma mentre lo fatte, tenete d’occhio le donne che questo già lo fanno. Donne come la talentuosa giornalista gastronomica e poliglota Maria Canabal, che con pochissimo appoggio di brand, riunirà a Bilbao (1 e 2 Marzo) diverse donne di tutte le generazioni e diverse provenienze geografiche, nel ParabereForum. Una convention di donne che lavorano con la nutrizione, donne che preparano cibo, donne che coltivano, donne che passando avanti la conoscenza che serve a nutrire chi ha bisogno.
Una riunione di donne, che in modo quasi silenzioso, stanno cambiando il mondo con amore, quanto creatrici di vita. Donne che rendono migliori e più concreto il mondo attraverso il cibo. Donne che fanno scelte sociale e politiche che poco hanno a che fare col glamour.
Donne che sono bellezza allo stato puro e che incontrandosi cammineranno insieme, nel nome della nutrizione. 
Allacciatevi le cinture gente. Che dopo il Parabere Forum il mondo gastronomico sarà un tantino diverso da quello che voi umani possiate immaginare.

Mary Valeriano

1 commento:

Tu cosa ne pensi?