ESSERCI SULLA GUIDA DEL GAMBERO, UNA FIGATA!

La pizza è il prodotto simbolo dell'Italia, quello che trovi da per tutto.
Difficile catalogare le pizzerie, senza scontentare Tizio, Caio, Sempronio e Compagnia bella, lungo tutto lo stivale.
Eppure quelli del Gambero, imperterriti come sono, hanno lanciato la seconda edizione della guida delle migliori pizzerie d'Italia e anche questa volta (aggiustando il tiro in qua e in là) hanno fatto felice molti pizzaioli, fino a qualche anno fa tenuti in un angolino del mondo gastronomico, a sbirciare l'olimpo delle divinità  chef che esibiscono la propria creatività con gioia. 
Mi rende euforica trovarmi per il secondo anno consecutivo segnalata nella mitica guida del Gambero, con il mio posticino sperduto su questi monti dell'Appennino Tosco Romagnolo, cosi ben raccontato dal mio "Brother in Sourdough"Riccardo Astolfi in questo post. Lui da vero "food nerd" è stato il primo a sallire su questi monti e raccontare la mia pizza.
È anche una responsabilità in più, quella di non delludere chi trovandoci su una prestigiosa guida fa chilometri per mangiarsi una pizza. 
Per capire un pochino l'evoluzione contemporanea della pizza in Italia cè questo bellissimo video del Gambero.


Mary Valeriano

1 commento:

  1. Complimentissimi, devo venire a provare la tua pizza, chissà che buona, bravaaaaa!!!!!!!

    RispondiElimina

Tu cosa ne pensi?