Un panino in mezzo all’oasi

eataly paniniPer chiudere un giretto turistico di due giorni a Roma io e i bimbi siamo andati nel “paese dei balocchi” gastronomico che è Eataly, quattro piani pieni di prodotti alimentari italiani di eccellenza. Confesso che ho guardato poco, ancora assuefatta dalla Roma turistica appena vista. Dopo tutti i chioschini di Cingalesi sparsi in città (che abbiamo accuratamente evitato) e i tantissimi locali con pizze gommose dietro a tristi vetrinette (che ci siamo cascati), addentrare alle porte di Eataly è come arrivare in un’oasi di aria condizionata e buon cibo accuratamente  distribuito. menu pa'ino eatalyEataly sembra quasi un universo parallelo  nel quale sarebbe bello teletrasportarsi ogni volta che serve pace e buon cibo.
Ci fermiamo a mangiare un panino da INO, che a noi il buon cibo piace.
Filippo (il primogenito) in pochi minuti sceglie il Brucilla: Filetti di tonno, salsa Brucilla e pomodoro. Scelta che fa spalancare gli occhi ai ragazzi dietro al balcone. Probabilmente non hanno mai visto un bambino mangiare peperoncini, ma credetemi lui ama il cibo piccante!
Giovanni (il purista del hot dog, nonchè secondogenito) sceglie il hot dog scartando la salsa di Moreno Cedroni e facendo a meno della lattuga. “Solo pane, wurstel e ketchup”, ordina mentre segue le gesta del ragazzo che prepara i panini.
preparazione pan'inoAnche io trovo subito il panino che fa per me, il Fellini. Adoro la mortadella  (in questo caso la favola di Palmieri) e sono appassionata dei pistacchi (in questo caso sono contenuti nel formaggio al pistacchio Busti).
Il pane dei panini è una mezza ciabatta che sembra fatta in teglia, visto che è quadrata come una focaccia. Ovviamente penso “Accidenti devo fare anche io un pane cosilibro pan'ino”, mentre il pane del hot dog  è concavo e poi lo scopriremo perché.
Diamo un’occhiata al libro Il Panino, di Alessandro Frassica, cui copertina sembra dire “mangiami” e all’interno ci sono tante bellissime foto.
“Guarda mamma, che la parte concava trattiene meglio il wurstel e il ketchup che non scappano!” dice il purista del hot dog stringendo il panino fra le mani.
“Il peperoncino dopo il secondo morso si sente di meno e i sapori sono ben abbinati” sentenzia l’amante dei peperoncini.
pan'ino brucillapan'ino mortadella formaggio al pistachio
Costano più dei normali panini che si trovano in giro, ma questi non sono “normali panini”, la qualità è innegabile, allora niente foto da foodblogger, col cibo in posa prima di mangiare. 
Quando un cibo è cosi buono e cosi immediato come il panino di Ino, si mangia per il gusto di mangiare e essere felici.

Mary Valeriano

1 commento:

Tu cosa ne pensi?