PROVE DI RICETTE SENZA GLUTINE…

cambiamentiAvevo accantonato la mia curiosità sugli esperimenti GF, ma ho seguito la richiesta di Marika, una seguitrice del mio vlog. Credo che sia cosa buona ritornare con le mani in pasta nelle farine senza glutine, cimentarmi in alcune cosine buone e più avanti provare a sbrogliare la matassa degli additivi e farine varie.
pan ricco finale 1Ho “risuscitato” il mio lievito madre dal freezer e preparato alcune ricettine. Il pane con farina di quinoa, guar, miele e yogurt, preferisco rifarlo almeno un'altra volta, prima di postare la ricetta. I mini croissant riproverò. Il panettone... meglio dimenticare… Invece il “pan ricco” che ho preparato per ben tre volte mi piaceva già dalla prima ed è passato il test dei “clienti-cavia” nel mio ristorante, ecco a voi la ricetta:
*Prima fase:
fecola di patate 60 gr, farina di riso 50 gr, amido di mandioca 20 gr, xantano 1 cucchiaino da caffè,
lievito madre 40 gr, tuorlo d’uovo 1, burro sciolto 20 gr, zucchero a velo 10 gr, latte 70 gr
Impastare tutto e lasciare lievitare per 3 ore l’impasto a forma di palla col taglio a croce sopra.
*Seconda fase:
Aggiungere all’impasto:
Uvetta 15 gr, Canditi 20 gr, 1 bianco d’uovo montato e un pizzico di sale.
Impastare gli ingredienti. Pulire le mani e ungerle per riuscire a manipolare l’impasto dandole la forma a treccia, su una teglia con carta da forno.
Spennellare sopra un tuorlo d’uovo e spolverare con zucchero di canna.
Cuocere per 30 min. a 180 gradi.
pan ricco la genesipan ricco trecciapan ricco intermezzopan ricco zucchero

Mary Valeriano

Nessun commento:

Posta un commento

Tu cosa ne pensi?