TRITICUM MONOCOCCUM o PICCOLO FARRO o ENKIR


Il Piccolo Farro, o Triticum Monococcum, è una pianta della famiglia delle graminacee ed è stato il primo cereale coltivato dall'uomo circa 10000 anni fa in Medio Oriente.

Si tratta di un cereale cosiddetto vestito, quindi dopo la raccolta è necessaria una ulteriore lavorazione per la decorticazione, come si fà per il riso. Inoltre la coltivazione non ha grossi rendimenti.

Proprio per questi motivi la sua coltivazione è stata quasi del tutto abbandonata nel corso degli anni a favore del frumento tenero e duro, che ha maggiori rese e non richiede lavorazioni ulteriori. Negli ultimi 50 anni inoltre si sono create varietà di grano con punte di glutine sempre più alte per la lavorazione meccanica del prodotto, ma il nostro organismo non tollera la presenza eccessiva di glutine.
Il Piccolo Farro ha un basso tenore di glutine, un alta concentrazione proteica e valori nutrizionali antiossidanti.
E' panificabile ma la bassa presenza di glutine non favorisce la lievitazione.
La farina è per natura molto gialla e, macinata a pietra a freddo, mantiene le caratteristiche organolettiche inalterate anche dopo la cottura.

Negli ultimi anni alcuni agricoltori hanno ripreso la coltivazione di questo cereale, la cui resistenza lo rende particolarmente adatto alle coltivazioni biologiche.

Mary Valeriano

1 commento:

  1. Ottimo!! Cercavo proprio notizie su questo cerela che sembra portentoso. Dott. Benedetto

    RispondiElimina

Tu cosa ne pensi?