ITACA...OVVERO l'avventura del viaggio

Un eremita, dopo molti anni di studi, riesce a decifrare il linguaggio degli animali.
Un pomeriggio camminando per il paese, sente un somaro e un cane conversando.
“Tu dovresti diventare vegetariano”, diceva il somaro al cane.

“Hai ragione”, disse l’eremita imiscchiandosi fra loro. “Questo ci avvicina a Dio”:
Gli animali, sorpresi, guardano l’uomo.
“Allora io posso aiutarvi”, commenta l’eremita. “perché capisco cosa dicono gli animali”.
“Pero non sai cosa gli animali pensano”, risponde il somaro. “Sapere una lingua no é sufficiente. É necessario comprendere la natura degli altri”.
(Paulo Coelho)
Con i tarocchi non basta soltanto conoscere il significato delle carte. Anche dopo aver conosciuto la loro struttura, ci vuole persistenza. Hanno una struttura che si basta. Comprende le scienze occulte come alchimia, ermetismo, gnosticismo, astrologia, numerologia, cabala, teosofia, magia e anche le non occulte come filosofia, istoria, psicologia, antropologia, simbologia, linguistica e mitologia. (Mi basterrano i neuroni per tutt'esta roba?!)
"Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga,
fertile in avventure e in esperienze..."
Aquisita tutta questa conoscenza, probabilmente si comprende di più l'essere umano, i fatti naturali e i fatti della vita. Non serve buttarsi a capofitto sui manuali. Ne meno digerire come pronte le parole prese, ma comprenderle e poi dimenticare la pratica scientifica. Ci vuole un’approssimazione umile e ingenua, sopra tutto ricca di sensibilità alle immagini. Una vera sfida
"... raggiungerla sia il pensiero costante.
Soprattuto non affrettare il viaggio;
fa che duri a lungo, per anni e che da vecchio,
metta piedi sull'isola ,tu,ricco dei tesori
accumulati per la strada senza aspettarti ricchezze da Itaca..."
I tarocchi mi hanno sedotta, perché non si lasciano prendere facilmente. Esprimere le immagini con parole, usando l’arte dell’immaginazione, comporta aprirsi all’anima del mondo. Capire quello che le immagini conversano archetipicamente fra loro, fa la differenza nel momento della interpretazione.
"Itaca ti ha dato un bel viaggio
senza di lei mai ti saresti messo
in viaggio:che cos'altro ti aspetti?"
Nonostante non mi sia facile. Per mia meraviglia continuo il viaggio nell'arte dell'indovinare, che è immaginare con esattezza. Con i tarocchi la ricchezza del viaggio sta nel compimento dei passi.
"...quando nei porti, finalmente e con gioia, toccherai terra, tu per la prima volta negli impori fenici, indugia ed acquista madreperle, corali, ebano e ambre, tutta merce fine, anche profumi penetranti di ogni sorta, più profumi inebrianti che puoi. Va in molte città egizie. Impara una quantità di cose dai dotti..."
(C.Kavafis)

Mary Valeriano

9 commenti:

  1. olá,

    você bem que podia colocar um trandutor de blog aqui, como o que tenho lá no meu blog.

    ia facilitar a comunicação, já que meu italiano é uma droga.

    beijos

    **********************************************


    ciao,

    anche se si potrebbe mettere uno di trandutor blog qui, come ho sul mio blog.

    che facilita la comunicazione, dal momento che il mio italiano è un farmaco.

    baci

    RispondiElimina
  2. ringrazo Itaca e anche TE, per il viaggio che ho intrapreso....so che sarà lungo e questo un pò mi rende felice e un pò mi spaventa...ma in fondo lo dobbiamo a noi stessi per poterci amare e poter amare...cosa che in questi giorni a volte diventa difficile...tanti di noi non sono più abitutati ad amare e tanto meno riceverlo....la paura è quella che sovrana le nostre anime e questo non lo dobbiamo permettere....sono felice di incamminarmi come l'erenità....grazie Mary come sempre sei fantastica

    RispondiElimina
  3. Correrò ai ripari e installerò un tradutore automatico a richiesta di Crudelia. già che vado pazza per le sue parole. Lo farò al più presto.

    RispondiElimina
  4. si sono brasiliano o italiano?

    se si desidera spostare il codice html del traduttore a mettere lì a fianco.

    Ma allora chi passa di qui in grado di tradurre la lingua desiderata.

    beijos

    RispondiElimina
  5. Ora ho anche io il tradutore automatico.Anche se chi conosce più di uno idioma, sa che leggere dal traduttore automatico è come succhiare una caramella senza scartarla.
    Comunque non potevo non accontentare Crudelia. Mi fa felice sapere che lei basicca nel mio blog. Cosi come sono felicissima di tutti quelli che mi legono, di quelli publicano i commenti, quelli che mi mandano SMS, quelli che me lo dicono di persona passando dal mio risto. GRAZIE A TUTTI, anche a chi non dice mai niente. vi voglio già bene!

    RispondiElimina
  6. “Il viaggio è difficile, lungo, a volte impossibile. Pur tuttavia, conosco poche persone che si sono trattenute a causa di queste difficoltà. Siamo entrati nel mondo senza sapere bene ciò che è accaduto in passato, quali sono le conseguenze che esso ci ha portato, e che cosa può riservarci il futuro.

    “Cercheremo di spingerci il più lontano possibile. Ma, guardando il paesaggio che ci circonda, sappiamo che non sarà possibile conoscere e apprendere tutto.

    “Allora, non ci resta che ricordare tutto del nostro viaggio, così da poter raccontare delle storie. Ai nostri figli e nipoti racconteremo le meraviglie che abbiamo visto e i pericoli che abbiamo corso. Anch’essi nasceranno e moriranno, narreranno le loro storie ai loro discendenti, e la carovana non sarà ancora arrivata alla sua meta.”

    RispondiElimina
  7. Il commento sopra è tratto dal Guerriero della Luce (Coelho)
    Ciao MAGICA MARY!

    RispondiElimina
  8. sono felice di essermi fatta capire anche dai non italiani, sopratutto da Cruela, non più Crudelia.
    Estou feliz porque agora me entendem também os nao italianos, principalmente Cruela. Que antes insistia en chamar Crudelia, nao sei porque.

    RispondiElimina

Tu cosa ne pensi?